DE | IT

I vincitori della 31esima edizione di BOLZANO FILM FESTIVAL BOZEN

Premio Provincia autonoma di Bolzano al miglior lungometraggio
DAS UNMÖGLICHE BILD di Sandra Wollner

menzione speciale per KATER di Händl Klaus

Premio Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano al miglior documentario
HAPPY della regista Carolin Genreith

menzione speciale per THE GOOD INTENTIONS di Beatrice Segolini e Maximilian Schlehuber

Premio del pubblico Città di Bolzano
Die Geschwister di Markus Mörth

Premio giuria studenti Euregio (Tirolo, Alto Adige e Trentino)
LA RAGAZZA DEL MONDO di Marco Danieli.

Di seguito le motivazioni delle giurie:

Premio Provincia autonoma di Bolzano al miglior lungometraggio
“Raccontando con un linguaggio che appartiene a tutti noi, cioè la memoria e l’immaginario, e facendo anche una riflessione su come filmare una storia, il film premiato ci ha colpito in un modo particolare, facendoci anche riflettere. Come giurati, teniamo a citare questi tre frasi che si ritrovano alla fine del film:
«Forse immaginare qualcosa è come ricordarselo.
Solo con le immagini non si registra niente.
La memoria è così inaffidabile che potrebbe anche essere il futuro.»
Una menzione speciale della giuria va al film KATER di Händl Klaus: per l’osservazione del sentimento della fiducia e di ciò che accade quando questo sentimento viene tradito.”

Premio Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano al miglior documentario

Per la capacità di compiere un viaggio che è al tempo stesso, conoscenza di una cultura diversa e cambiamento di un punto di vista, non solo di protagonisti ma anche del pubblico, sorretto da una forte onestà intellettuale, e un raffinato gusto estetico, la giuria assegna il primo premio per il miglior documentario al film HAPPY di Carolin Genreith
La giuria assegna una menzione speciale al film The Good Intentions di Beatrice Segolini e Maximilian Schlehuber: Uno sguardo lucido e spietato all’interno di una costellazione familiare di cinque persone dove si discute molto e si fuma anche di più, che grazie al film comincia a sgretolarsi e ad innescare un cambiamento.

Premio giuria studenti Euregio (Tirolo, Alto Adige e Trentino)

Il film vincitore assegnato dalla giuria studenti, composta da:
Chiara Bonoldi, Bolzano (Südtirol/Alto Adige), Elisa Leimgruber, Girlan (Südtirol/Alto Adige),
Greta Maurer, Bozen (Südtirol/Alto Adige), Davide Angeli, Trento (Trentino), Marco Filippo, Trento (Trentino), Giona Vettori, Trento (Trentino), Vanessa Egger, Kaprun (Salzburg), Greta Longariva, Innsbruck (Tirol), Irene Mallaun, See (Tirol) e seguita dai tutor esperti Arnold Schnötzinger e Werther Ceccon è:

LA RAGAZZA DEL MONDO di Marco Danieli.

“La nostra scelta premia un film che ci ha particolarmente coinvolti e che allo stesso tempo ha messo in atto un processo di consapevolezza che ci ha fatto riflettere. Un film che si batte per la libertà, la passione e i sentimenti autentici in contrapposizione ad una vita caratterizzata dalle ristrettezze di una esistenza quasi esclusivamente religiosa e da forti condizionamenti familiari. Un film contraddistinto da una narrazione profonda, da una convincente prova degli attori e da un alto grado di coinvolgimento emotivo con i dissidi interiori dei protagonisti. Per questo la scelta della Giuria giovanile dell’Euregio va al film “La ragazza del mondo“ di Marco Danieli.”